domenica 27 gennaio 2013

Vini | Pouilly Fumé Le Troncsec Joseph Mellot


Pouilly-Fumé Le Troncsec Joseph Mellot
E con questo Pouilly-Fumé Le Troncsec di Joseph Mellot del 2010 ci spostiamo presso la Valle della Loira, zona Centre, che corrisponde all'estremo est dell'area vinicola in questione. In questo Pouilly-Fumé a non passare inosservata è la mineralità. Lo stesso appellativo del vino in questione (Fumé) richiama l'odore lievemente affumicato dei vini provenienti dalla zona di Pouilly-sur-Loire e Sancerre. A conferirlo è lo stesso terreno calcareo.
Salgono poi su dal bicchiere gli aromi inconfondibili del Sauvignon Blanc che fanno tornar la mente alla nostra terra maggiormente vocata per questo vitigno, il Collio friulano: foglia di pomodoro, lieve agrumato (pompelmo) e leggera pesca.
In questo d'oltralpe invece, più che un affumicato come suggerito da molti, si percepisce un lieve sentore zolfureo e una pietra focaia, mineralità da vendere, quasi polvere da sparo. Poi la sapidità, tanta eleganza ed equilibrio.
In sostanza un bel esempio di vino che rende emblematico come il terreno giochi un ruolo fondamentale per la finezza e l'arricchimento dei sentori e dell'eleganza in un vino. I migliori Pouilly-Fumé infatti provengono dai terreni a nord di Pouilly dove l'abbondanza di silice conferisce il potere d'invecchiamento a questi bianchi.
Dopo averlo provato sono ancor più convinto di prima che i bianchi sappiano regalare grandi emozioni e sorprendere tanto quanto i rossi.

Nessun commento:

Posta un commento